Il prato nel piatto - sos-tenibile

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il prato nel piatto

Laboratori

Riconoscere, raccogliere e cucinare

le erbe spontanee

Domenica 15 maggio 2016
dalle ore 10:00 stazione di salita Funivia Trento Sardagna

Spesso le calpestiamo senza badarci, nei prati, nei boschi, anche nel giardino di casa; nascondono però grandi sorprese !
Questo incontro ha la finalità di:

  • scoprirle insieme, passeggiando accompagnati da chi, da molto tempo, le utilizza anche a livello professionale.

  • assaggiarle ed imparare dall'esperienza i trucchi per utilizzarle al meglio con l'aiuto di Francesca

  • iniziare a costruire un erbario personale,  portare a casa le informazioni necessarie per identificare, distinguere e saper cucinare le piante raccolte nella giornata.

Uscire dagli schemi che ci portano a consumare solamente vegetali coltivati, imparando la grande forza di quelli selvatici e spontanei
La natura molto più saggiamente si diversifica in molteplici forme, colori e sapori. Piante forti che si autoseminano si incrociano, prosperano sui terreni più adatti, resistono agli inverni freddi ed alle estati calde, hanno vitamine, minerali ed energia del sole. Senza bisogno di "assistenza" dell'uomo.
Non solo foglie, ma fiori, radici, bacche, frutti, funghi commestibili e reperibili a costo e kilometro zero, proprio li dove non avresti mai pensato di trovarle.

La Mia Cucina con le Piante Selvatiche
Riconoscere, raccogliere e cucinare le erbe spontanee
Prezzo € 28,50 (-25%)

Cosa portare?

  • penna

  • quaderno per appunti

  • coltellino tascabile

  • guanti (anche in silicone/lattice)

  • un vecchio libro (che può essere rovinato)

  • macchina fotografica (opzionale)

  • Abbigliamento e scarpe adeguate

  • Pranzo al sacco


Iscrizione Il Prato nel Piatto





quota socio € 45,00
Tip

Tip

Sono già socio
Desidero rinnovare la tessera associativa
Desidero diventare socio verserò la quota associativa al saldo
Tip




IBAN: IT09 M058 5601 8010 8357 1252 215
CAUSALE: Il Prato nel Piatto

Cosa dice chi ha partecipato alla prima edizione 22 aprile 2012

Buon giorno,
Riscontro: assolutamente positivo. Corsi di questo tipo li consiglierei a chiunque, e' stato illuminante.
Per me che sono vegetariana da quando avevo 12 anni, le verdure sono taaaaanto importanti. Scoprire che alcune piante infestanti o comunissime, di quelle che si incontrano normalmente nei boschi e nei prati, si possono utilizzare (e sono ottime), mi fa porre la domanda: perche' si compra insalatina piena di sostanze chimiche quando la natura fa crescere in abbondanza questo ben di Dio?
Pioveva molto, durante l'escursione del mattino, ma e' stato bellissimo lostesso. A pranzo ci sono state tante portate davvero fantasiose e speciali... Ecco l'unica cosa negativa: ho messo su 1 kg:-))))
Grazie a Voi:-)
Eliana
P.S. Cio' che mi e' piaciuto di piu' e' stato quindi scoprire la nostra possibile autosussistenza... nutrendoci di cio' che il suolo ci offre. E scoprire piante da usare in cucina.
Cio' che avrei fatto diversamente? :-))) Direi che sia stato tutto eccellente:-)

Ciao Sabina, è andato tutto bene!  Il relatore era bravo, simpatico e carino; cosa vuoi di più?
Abbiamo mangiato da Dio, sembrava un pranzo da matrimonio. Un piatto più gustoso e particolare dell'altro. La mattina abbiamo raccolto molte erbe.
Sono rimasta stupita da quante ce ne sono di commestibili, il giro è stato bello ha piovuto solo alla fine e ne abbiamo raccolte veramente tante e non tutte!
Dopo il pranzo le abbiamo catalogate e fatto una piccola descrizione. Sia la mattina che il pomeriggio l'unica cosa che mancava era il tempo. Quando tutti fanno una cosa che li appassiona non ve ne è mai a abbastanza. L'unica cosa è questa: abbiamo corso un po' con le spiegazioni altrimenti non si arrivava per il pranzo, idem alla fine della lezione perchè doveva chiudere il locale. Direi che io sono molto soddisfatta del corso.
Voto nove più ciao Sabry

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu